NGV

il progetto
l'archivio
completo
autori
compilation cd
categorie
cerca

 
guide
programmi
licenze
(CC)
Assalto alle tv di strada
Video Comunicato stampa del network Telestreet

autore Telestreet
email info@telestreet.it
citta' ita
data 26/09/2003

nome del file ngv_ita_ita_20030910_orfeo.mpeg
durata 00:03:28 (hh:mm:ss)
cd 33
grandezza 34.61 Mb
lingua it
mime type mpeg (video/mpeg)

Il 19 settembre 2003
funzionari del ministero della comunicazione sono andati a sequestrare gli strumenti di trasmissione di DISCO VOLANTE una televisione di strada di Senigallia. Per la cronaca aggiungeremo che la telestreet di Senigallia é stata creata con l'aiuto di istituzioni pubbliche locali ed é animata da portatori di handicap della costa marchigiana.
Il 26 settembre 2003 i guardiani del monopolio fininvest hanno annunciato il loro intervento a Peccioli, un piccolo villaggio in provincia di Pisa, per apporre nuovi sigilli. Ancora per la cronaca Peccioli Tv e' una televisione comunitaria
ad accesso pubblico allestita dall'amministrazione locale per i propri cittadini.
Ma non é proprio nostra intenzione fare del vittimismo.
Se c'é una vittima qua é il governo del dittatore-clown.
Sono alla frutta.
La banda che ha occupato illegittimamente i posti del potere con elezioni truccate da una comunicazione truccata ora tenta disperatamente di barricarsi dentro le stanze dei bottoni mentre dall'intera societą italiana sale ogni giorno pił forte il disprezzo, la rabbia il furore.
A compimento della occupazione privata di ogni spazio pubblico, il governo si prepara a portare in parlamento una legge che prende il nome del capomanipolo Gasparri ed é stata concepita dalla Cupola di Mediaset con lo scopo di sancire forever l'occupazione del Mediascape.
Vogliono riempire i nostri occhi le nostre orecchie le nostre teste con la merda confezionata da un esercito di brunovespa.
Hanno licenziato chiunque avesse il coraggio di dire parole non omologate dalla Cupola, ora aggrediscono quei pochi giornalisti che cercano ancora di fare il loro mestiere, hanno sottomesso e
devastato la RAI, hanno convogliato il fiume dei danari pubblicitari verso l'azienda del boss. Credono di dominare incontrastati l'Infosfera.
Ma il diavolo fa le pentole e non i coperchi.

Mentre i gasparri preparavano la blindatura nell'alto dei cieli televisivi, sulla terra si moltiplicavano silenziosamente le telestreet. Prima una poi due poi tre poi sette poi trentaquattro poi ottantasei oggi pił di cento le televisioni di strada proliferano nei quartieri delle cittą italiane.
Minuscoli vascelli dotati di telecamera, mediattivisti inarrestabili registrano frammenti di vita quotidiana e ricompongono un patchwork di comunicazione pubblica che il regime credeva di aver cancellato, e dissolvono dal basso le fondamenta stesse del castello Berlusconi-Murdoch.

L'imperatore sbronzo e i suoi servizievoli vassalli dispongono di capitali enormi, e danno ordine alle guardie di sequestrare tutte le fionde televisive che come funghi spuntano nel regno.
Ma sappiamo che quando arriva Davide Golia ha i giorni contati.
Ci vuole tempo, ma va sempre a finire cosģ.

Telestreet Network
www.Telestreet.it


FTP - seleziona un link per iniziare il download
http://dist.ngvision.org

suggerimenti in tema
commenti (aggiungi nuovo)
hosting · ISOLE NELLA RETE · AUTISTICI.ORG / INVENTATI.ORG